Corso Parkinson

Si tratta di un corso di gruppo svolto in palestra da un fisioterapista preparato nel trattamento della malattia di Parkinson.
Durante le lezioni vengono svolti esercizi semplici, ma con un occhio di riguardo verso le problematiche più caratteristiche di questa patologia: rigidità, bradicinesia e tremore.

Obiettivi

Gli esperti concordano sull’importanza dell’attività fisica regolare e continua nel paziente parkinsoniano, non tanto con l’obiettivo di ridurre la sintomatologia, che è compito della terapia farmacologica, ma con l’obiettivo di ridurre le conseguenze dovute alla sedentarietà, che in questo tipo di paziente porta inevitabilmente alla comparsa e all’aggravamento delle limitazioni funzionali, con progressivo peggioramento dell’autonomia.

Gli esercizi proposti, pertanto, hanno i seguenti obiettivi:

  • Rinforzo muscolare;
  • Mantenimento dell’articolarità;
  • Mantenimento del corretto allineamento posturale (prevenire posture compensatorie);
  • Prevenzione del decondizionamento cardiorespiratorio e della perdita di massa ossea.

Il metodo Overphysio

In Overphysio il corso è svolto da un fisioterapista che avrà cura di monitorare, attraverso apposite scale di valutazione funzionale, l’andamento di tutti i partecipanti al corso.

I gruppi sono formati in modo tale da essere il più omogenei possibile sul piano funzionale, così da poter proporre esercizi di uno stesso livello di difficoltà.

Il nostro approccio al paziente è di tipo globale. Diamo infatti molta attenzione a tutti gli aspetti della sua quotidianità, sapendo che una patologia come il Parkinson non coinvolge soltanto il movimento, ma ha un impatto su tutte le attività di vita quotidiana.
Pertanto, all’interno di Overphysio il paziente può trovare un equipe di professionisti (fisiatra, dietologo, tecnico ortopedico, podologo, psicoterapeuta) che collaborano fra loro e a cui può rivolgersi a seconda delle necessità che presenta.

Controindicazioni

Il corso è indicato per tutti i soggetti che abbiano la capacità di alzarsi da una sedia e con una buona autonomia nella deambulazione, quindi con malattia di Parkinson non in fase avanzata. Per questi ultimi è invece preferibile un trattamento fisioterapico individuale.

Il corso non è indicato nei seguenti casi:

  • Alterazioni cognitive, tali da rendere impossibile la comprensione e l’esecuzione degli esercizi proposti;
  • Gravi patologie cardiovascolari come scompenso cardiaco, angina instabile, arteriopatia periferica sintomatica, recente IMA;
  • Ipotensione ortostatica o ipertensione non controllata farmacologicamente.