Paziente Neurologico

Il trattamento nel paziente con un ictus cerebrale

L’ictus cerebrale è il risultato della rottura o della chiusura di un’arteria cerebrale che causa un danno ai neuroni irrorati da quel vaso, per una mancanza di sangue e quindi di nutrienti e ossigeno (ischemia cerebrale) o per una compressione meccanica dovuta alla fuoriuscita di sangue (emorragia cerebrale).

La riabilitazione nelle lesioni midollari

Le lesioni al midollo spinale interrompono le vie nervose deputante al controllo del movimento, della sensibilità e delle funzioni autonome, si possono distinguere in lesioni complete e lesioni incomplete.

La riabilitazione del paziente neurologico adulto

Per riabilitazione del paziente neurologico adulto s'intende la riabilitazione del paziente con una lesione congenita o acquisita del sistema nervoso centrale.

La riabilitazione nel paziente affetto da sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una patologia di origine autoimmune della sostanza bianca del sistema nervoso centrale che compromette capacità di conduzione elettrica di un nervo e quindi causa l'indebolimento o la paralisi dei muscoli da esso innervati.

Riabilitazione in acqua del bambino con problematiche neurologiche

L’acqua calda offre un ottimo setting per la riabilitazione del bambino con disordini neurologici sia in età neonatale che pediatrica. L’esperienza dell’idrokinesiterapia con un terapista esperto è un supporto ideale al lavoro a terra, ponendosi come ambiente sì alternativo, ma anche privilegiato per la riabilitazione, dati i suoi innumerevoli vantaggi.

LA RIABILITAZIONE DEL PAZIENTE NEUROLOGICO IN ACQUA

Utilizzare le peculiarità dell’ambiente acqua (riduzione della gravità, rilassamento muscolare, tecniche di mobilizzazione specifiche) è utile a favorire il recupero funzionale dopo una lesione del SNC, ridurre la spasticità e migliorare l’autonomia nelle attività di vita quotidiana.