Ionoforesi – Riabilitazione

Home » Ionoforesi – Riabilitazione
Ionoforesi

La ionoforesi utilizza l’energia elettrica continua per veicolare farmaci in soluzione attraverso la cute direttamente nell’area di trattamento. In questo modo il farmaco viene assorbito velocemente e può svolgere la sua funzione specifica (ad esempio antinfiammatoria, antidolorifica, miorilassante) in modo localizzato.

Consiste nell’applicazione di due elettrodi a piastra, ricoperte da superficie assorbente; applicando corrente continua a basso voltaggio (non percepibile) si ottiene lo spostamento degli ioni del farmaco da un polo all’altro ottenendo un suo assorbimento continuo e mirato da parte dei tessuti.

La ionoforesi permette quindi una applicazione locale del farmaco evitando la somministrazione sistemica e l’uso di eccipienti, riducendo in modo significativo eventuali effetti collaterali.

Inoltre l’assorbimento rapido del farmaco, superiore a quella gastrica, permette una maggiore efficacia del trattamento.

La ionoforesi è indicata come trattamento fisioterapico e riabilitativo in molte patologie tra cui artrosi, tendinite, osteoporosi, sciatica, mal di schiena, pubalgia, ecc.

E’ controindicata in caso di lesioni cutanee, epilessia, portatori di pacemaker, protesi metalliche, ipoestesie cutanee.